Da Carbonia, lungo il culto delle miniere.

Santa Barbara, patrona dei minatori che per tanto tempo hanno abitato queste terre, dà il nome al Cammino minerario che dalla città di Iglesias forma un percorso ad anello e attraversa la storia di questi luoghi. Un percorso di matrice religiosa che incontra lungo le sue tappe boschi, foreste, mare, dune di sabbia e si trasforma in un appassionante viaggio nel viaggio alla scoperta della Sardegna sud-occidentale. Il Cammino passa anche per Carbonia attraverso le tappe 25 e 26.

Carbonia Turismo - Il percorso
Carbonia Turismo - Turismo

SANT'ANTIOCO - CARBONIA: TAPPA 25

Si cammina lungo un vecchio tracciato delle Ferrovie Meridionali Sarde, oggi trasformato quasi interamente in pista pedonale e ciclabile. Questo stesso tratto, per circa mezzo secolo (dai primi anni ‘20 ai primi anni ‘70 del secolo scorso), ha assicurato la mobilità delle persone in questo territorio, oltre che il trasporto del carbone dalla Grande Miniera di Serbariu al porto di Sant’Antioco. La 25 è una delle tappe più lunghe del Cammino, ma si percorre molto agevolmente e senza particolari difficoltà.

Il percorso

CARBONIA - NURAXI FIGUS: TAPPA 26

Una tappa più impegnativa e appena più lunga, ma che entra dentro il cuore di questa terra. Dall’archeologia industriale all’archeologia classica, dalle miniere di carbone di Serbariu a quella di Nuraxi Figus, che si incontrano rispettivamente alla partenza e all’arrivo della tappa, l’intero percorso è quasi un grande parco archeologico a cielo aperto, dove è possibile camminare sulle tracce degli ultimi 5.000 anni di storia del territorio.

Il percorso

La tappa è lunga, pertanto si consiglia una preparazione adeguata.

Carbonia Turismo - Skyliner di Carbonia
Organizza la tua vacanza

Tutte le informazioni che ti servono per cominciare il tuo viaggio a Carbonia.